Come si lava una parrucca in capelli veri o sintetica?

È una delle domande che sentiamo più spesso dalle nostre clienti, dopo aver acquistato una parrucca: come faccio a lavarla?


Lavare una parrucca non è difficile, basta prendere alcuni accorgimenti, che variano a seconda della tipologia di parrucca (sintetica o in capello vero).

Lavare bene la propria parrucca è fondamentale per garantirle un aspetto migliore e farla durare più a lungo nel tempo.


Ogni quanto va lavata una parrucca?

Non c’è una risposta unica a questa domanda: dipende da quanto la indossi durante il giorno e dalla vita che fai. In generale, consigliamo di lavare le parrucche ogni 7-10 giorni d’estate e ogni 15 d’inverno, quando il clima è più freddo e il capello si sporca meno.


Che prodotti usare?

Per lavare una parrucca, in fibra sintetica o in capello naturale, bisogna usare SOLO prodotti specifici.

Questo perché:

⦁ le parrucche in capello vero sono formate da capelli veri, sì, ma che non ricevono nutrimento dal cuoio capelluto. Per questo i prodotti usati devono essere più nutrienti ed oleosi di shampoo e balsamo "normali".

⦁ le parrucche in fibra sintetica si rovinano se vengono a contatto con alcool o fragranze contenute nei prodotti normali. Meglio scegliere prodotti con PH neutro.


Come lavare e asciugare una parrucca

La fase di lavaggio varia a seconda che la parrucca sia in fibra sintetica o in capello naturale, per quest’ultimo tipo è consigliabile una maggiore cura.


Come lavare una parrucca sintetica

Nota: Se la parrucca sintetica è lavorata a mano, o se ha una lunghezza oltre le spalle (si tratta quindi di un prodotto più delicato) meglio scegliere lo stesso procedimento usato per il capello vero.

⦁ Riempi una bacinella di acqua fredda.

⦁ Se occorre, spazzola i capelli con cura per eliminare i nodi che si sono formati. Non spazzolare se la parrucca è molto riccia, usare piuttosto un pettine a denti larghi o le dita.

⦁ Usando acqua fredda lava la parrucca con la nostra speciale linea shampoo delicato per fibra sintetica.

⦁ Immergi la parrucca nella bacinella e agita delicatamente senza sfregare o strofinare. Lascia la parrucca in ammollo per 5-10 minuti nella bacinella con shampoo. Agita poi per un minuto e risciacqua in acqua pulita.

⦁ Se la parrucca ha tracce di trucco o è sporca lungo la "hair line" (attaccatura) usa uno spazzolino da denti per rimuovere delicatamente i residui.

⦁ Posiziona la parrucca sull’apposita testina e lasciala asciugare a temperatura ambiente. NON usare l’ asciugacapelli, a meno che la fibra non sia "heat resistant", cioè resistente al calore (per esempio, sono fatte con questa fibra le nostre parrucche della linea Sentoo Premium Plus o quelle della linea Envy con fibra EnvyHair). Non spazzolare i capelli se non asciutti. Evita di esporre i capelli a calore troppo alto poiché potrebbero danneggiarsi.

⦁ Una volta che i capelli sono completamente asciutti, consigliamo l’uso di un pettine a denti larghi, scuotendo per prima cosa la parrucca a mano e usando le dita come punto di partenza. Procedi infine con la pettinatura desiderata.


Come lavare una parrucca in capello vero


⦁ Prima di tutto pettina la tua parrucca con un pettine a denti larghi, o una spazzola specifica per rimuovere eventuali nodi. Fallo delicatamente dalle punte, andando sempre più su fino alle radici.


⦁ Posiziona la parrucca su una testina. Posizionare la parrucca su una testina, rispetto a immergerla in una bacinella, aiuta ed evitare l’ inversione dei capelli nella calotta nelle parrucche lavorate a mano e a fare assorbire il balsamo ai nodi, nelle parrucche annodate a mano.


⦁ Per le parrucche lavorate a mano, è meglio fissare la parrucca a una testina con delle puntine, per evitare che la parrucca scivoli e che si invertano i capelli nella calotta. EVITA di usare puntine sul lace front (tulle cinema frontale) se presente e sulle linguette in poliuretano per adesivo o silicone (1)


⦁ Una volta fissata la parrucca o toupet sul manichino, bagnala facendo scorrere l’ acqua lungo la direzione naturale dei capelli, dalle radici alle punte. Usa acqua tiepida, e falla scorrere vicino ai capelli (2)


⦁ Distribuisci un po’ di shampoo nei capelli, partendo dall’alto verso il basso. Usa uno shampoo di alta qualità che non contenga solfati e parabeni.

Stringi i capelli ciocca a ciocca fino fare schiuma. NON usare movimenti circolari se la parrucca ha capelli con cuticole. (3)


⦁ Risciacqua i capelli abbondantemente per rimuovere eventuali residui di shampoo, con un getto d’ acqua che va dal vortice fino alle punte (4)


⦁ Applica una dose di balsamo sulla lunghezza dei capelli, evitando le radici, dove ci sono i nodi, dall’alto fino ad arrivare alle punte. Nelle parrucche lavorate a mano, dove i capelli sono annodati alla calotta, il balsamo applicato sui nodi potrebbe allentarli (5)


⦁ Distribuisci il balsamo ciocca a ciocca. Consigliamo di applicare il balsamo dopo ogni lavaggio con lo shampoo.


⦁ Risciacqua i capelli abbondantemente per rimuovere eventuali residui di balsamo, con un getto d’ acqua che va dal vortice fino alle punte (6)


⦁ Avvolgi la tua parrucca in un asciugamano, senza strofinare. Successivamente pettina con un pettine a denti larghi come spigato al punto 1, dalle punte alle radici.


⦁ Infine fai asciugare la parrucca in una stanza ventilata o a temperatura ambiente, oppure usa un asciugacapelli a temperatura non troppo alta.

Ogni 4-5 lavaggi consigliamo l’applicazione di una maschera ristrutturante.

Speriamo che questi consigli ti siano stati utili!

Se hai dubbi su come mantenere la tua parrucca o vuoi raccontarci la tua esperienza, lascia un commento a questo post!



4 visualizzazioni